Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Birth Date*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Already a member?

Login
3408165071 infomangotour@gmail.com

Uzbekistan

0
Prezzo
Da1,980€
Prezzo
Da1,980€
Il tuo nome*
La tua Email*
Il tuo messaggio*
* Accetto i termini e condizioni e policy sulla privacy del sito
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step
Save To Wish List

Adding item to wishlist requires an account

154
Data: 16/05/2024 - NUOVA DATA - rettifica da catalogo

Date del viaggio

16-24 maggio

Quota di partecipazione (Minimo 20 partecipanti)

1980€

La quota comprende: volo di linea , 7 notti in hotel 4 stelle in pernottamento e prima colazione, tutti i pasti inclusi durante il tour , esclusi quelli durante i voli, accompagnatore dall’Italia, guida locale parlante italiano, assicurazione medica.
La quota non comprende: mance bevande ed extra di carattere personale.
Spese aggiuntive: tasse aeroportuali € 385, quota d’iscrizione € 50, assicurazione contro annullamento € 135
Supplemento camera singola : € 280
 
Descrizione
Culla di civiltà da oltre due millenni, l’Uzbekistan può vantare un suggestivo patrimonio architettonico e artistico, profondamente permeato dalla storia crudele e affascinante della Via della Seta. In termini di attrattive culturali, l’Uzbekistan è di gran lunga il paese più ricco e straordinario dell’Asia centrale. Una profusione di arte, architettura e storia: dai mausolei alle moschee, dalle necropoli a molto altro. Un viaggio nel fascino di alcune delle più antiche città del mondo: Khiva, Bukhara, ricca di moschee, madrase e mausolei di straordinaria bellezza, Samarcanda, la città capitale del regno di Tamerlano e crocevia di culture, Tashkent. In Uzbekistan è facile perdere lo sguardo fra le cupole turchesi e il blu delle maioliche e lasciarsi rapire dalla profusione di decorazioni tipiche dell’architettura islamica.
 
ITINERARIO:
 
1° giorno – VOLO INTERNAZIONALE ITALIA – TASHKENT
Partenza dall’Italia con volo internazionale (viaggio notturno)
2° giorno : TASHKENT

Arrivo in Uzbekistan all’aeroporto internazionale di Tashkent , nella capitale dell’Uzbekistan. Tashkent è una megalopoli che era al quarto posto in tutta l’Ex Unione Sovietica per la sua grandezza e maestosità.Tashkent ha più di 3 milioni di abitanti appartenenti a diverse etnie e praticanti diverse religioni che vive in armonia e rispetto del prossimo.

Incontro con guida parlante italiano e con l’autista. Trasferimento in albergo per lasciare i bagagli e goderci una ricca colazione all’uzbeca. Subito dopo inizieremo l’esplorazione della prima tappa del nostro viaggio, la megalopoli che è orgogliosa del suo passato, di ciò che si è conservato dopo il distruggente terremoto del 1966 e la sua modernità con il suo enorme  potenziale. In questa giornata visita dedicata al Complesso Khast Imam , Mercato Chorsu, Metropolitana di Tashkent e passeggiata nel parco Saylgoh, una piacevole passeggiata nel parco (boulevard) nel cuore di Tashkent. Durante il percorso, si potrà visitare la via Amir Temur, viale con la statua dedicata al grande emiro, il Museo Statale di Amir Temur e dei Temuridi, il primo hotel dell’Uzbekistan e il Palazzo dei Congressi dall’esterno. Pranzo e cena in un ristorante locale e pernottamento a Tashkent.
3°giorno – TASHKENT-SAMARCANDA 350 Km 
Proseguimento nel cammino della carovana che porterà nella meravigliosa perla dell’Asia Centrale – Samarcanda, il nome che abbiamo sentito nella canzone di Vecchioni. e nelle fiabe orientali che descrivevano in parte anche il mosaico color turchese, blu e le loro sfumature, tipiche della città, che lasciò a bocca aperta anche Alessandro Magno per la sua bellezza. Transfer verso la stazione ferroviaria di Tashkent e partenze verso Samarcanda. Check-in presso la stazione alle ore 8:54 e arrivo a Samarcanda è previsto alle 11:04. Sistemazione in albergo. 
Dopo pranzo inizierà subito l’esplorazione di questa antica e, allo stesso tempo, moderna città che, per la sua storia, si divide in quattro parti precise: la sua parte più antica, con le rovine della potente e famosa fortezza antica, Afrosiyob; la parte medioevale che si sviluppò partendo dal periodo del Rinascimento dell’Oriente fino all’arrivo del Bolscevichi; la parte “vecchia”, perché quel che vediamo oggi è costruito durante l’Ex Unione Sovietica e la parte moderna che è in continuo cambiamento. La città di Samarcanda, originariamente chiamata “”Smarakansa”, famosa nei manoscritti europei con nome “Marokanda”, nome modificato dai greci, che non riuscirono a pronunciare la “S” e la soprannominarono “Marakanda”. Questa meraviglia dell’Asia è considerata la coetanea di Roma, e come dicevano gli storici viaggiatori mercanti, fu, forse, l’unica città che poteva sfidare l’antica Roma per la sua bellezza e maestosità:Mausoleo Guri Amir, Moschea di Bibi-Khanim, Piazza Registan, Mercato Syob e Complesso di Shakhi- Zinda. Dopo cena, spettacolo unico nel suo genere con show di luci sulla Piazza di Registan, uno show molto suggestivo, accompagnato dalla musica e immagini dalla storia della piazza. 
4° giorno – SAMARCANDA
Dopo aver pernottato nelle terre antiche in cui nacquero scienziati famosi che contribuirono allo sviluppo di diverse materie in tutto il mondo, proseguimento dell’esplorazione della meraviglia dell’Asia Centrale che ha quasi 3000 anni!
Rovine di Afrosiyob, fabbrica di carta, fabbrica di tappeti di seta di Samarcanda, Osservatorio astronomico di Ulugbek e degustazione dei vini di Samarcanda con visita pomeridiana al museo dell’azienda vinicola “XOVRENKO” di Samarcanda, una vera gemma della città che offre una degustazione di vini, dai vini tradizionali a quelli più pregiati, con effetti benefici, comunemente, chiamati, il “viagra naturale”.
Per il pranzo ci sarà la vera e propria immersione nella cucina uzbeca, cioè la possibilità di vedere dal vivo la preparazione, e se gradito, dare una mano nella preparazione della “Regina” dei piatti dell’Asia Centrale – Palov, che a suo tempo, uno dei nipoti del nostro emiro Tamerlano, Mirzo Bobur integrò nella cucina indiana, quando conquistò questo paese e vi costruì il Taj-Makhal, in onore della sua prediletta moglie. Cena in un ristorante locale.
5° giorno – SAMARCANDA – BUKHARA 400 Km (a bordo di un treno ad alta velocità)
Dopo una ricca colazione, trasferimento alla stazione ferroviaria di Samarcanda e partenza per Bukhara a bordo di un treno ad alta velocità. Ora di partenza del treno: 9:50 di mattina con l’arrivo alle 11:23 a Bukhara, città poetica e fiabesca, che servì come esempio nella ripresa del film “Mille e una notte”. Bukhara, l’anima del paese è nota anche come città natale di Avicenna (Abu Ali ibn Sino), famoso in tutto il mondo per il suo inestimabile contributo alla Medicina.
All’arrivo in albergo, assegnazione delle camere e subito in partenza per l’esplorazione della città. Pranzo in corso di visita. Dopo cena, possibilità di immergersi in pieno relax nel “Khammam” di Bukhara, uno dei più antichi e veri e propri “spa-resorts” dell’Oriente.
Lungo la visita si vedranno Complesso Labi Khauz, antichi mercati orientali sotto le cupole. Pranzo e cena in un ristorante locale.
6° giorno – BUKHARA – KHIVA (viaggio in bus)
Dopo una ricca colazione uzbeca, esplorazione della città – anima dell’Uzbekistan e dopo la visita mattutina, dalle 11 circa, partenza per il lungo viaggio verso la parte più affascinante del tour, Khiva. Dista 450 km da Bukhara, ma una volta arrivati, si godrà di una città-museo all’aperto, un’autentica fortezza nel deserto di sabbia rossa, con una storia che nei manoscritti antichi veniva già menzionata nel periodo avanti Cristo. Durante il trasferimento, sosta per pranzare in un ristorante in mezzo al deserto, per poi proseguire fino a Khiva. Dopo aver lasciato i bagagli nelle camere in albergo, inizio della visita dei monumenti all’interno di Ichan Kala, la città vecchia all’interno della fortezza medievale. Il trasferimento durerà circa 6 ore, ma sarà un’esperienza indimenticabile alla scoperta del fascino millenario di Khiva. Lungo la visita Mausoleo di Ismail Samani, Mausoleo di Chashmai Ayub, e la Moschea di Bolo Haouz. Pranzo in un ristorante nel deserto tra Bukhara e Khiva. Cena in un ristorante locale a Khiva.
7°giorno – KHIVA
Nella quarta tappa del viaggio lungo le città più note sulla Grande Via della Seta, ci sarà anche l’esplorazione della cittadella nel deserto, la città monumentale di Khiva che incanta il visitatore da qualsiasi angolazione la si ammiri. Ogni angolo della città risplende con le sue meraviglie monumentali e artigianali, offrendo un’esperienza senza fine. Khiva, oltre ad essere una parte integrante dell’antico Khorezm, è nota anche come la patria dell’Algebra. Il complesso si estende su 26 ettari e si chiama “Ichan Qala” (fortezza interna) ed è considerata la “città museo a cielo aperto”: Madrasa di Muhamed Amin Khan e il Minareto Kalta Minor, Moschea Juma, Kohna Ark con visita dell’antica cittadella e tramonto, Madrasa di Muhamed Rahimkhan (Feruz), Palazzo Tash Hovli e l’Harem del Khan, Caravanserraglio di Ollaqulikhan, Madrasa e Minareto di Islam Khoja e complesso Pahlavan Makhmud. Pranzo e cena nei ristoranti locali. Pernottamento.
8° giorno – KHIVA
Al mattino presto partenza per andare a visitare le antiche rovine di Khorezm ( 90 km da Khiva), Tuprol Qal’ a, Kizil Kala, Ayaz Kala, pranzo nelle tipiche tende mongole chiamate Yurta che erano le case dei nomadi nel passato

Nel tardo pomeriggio rientro a Khiva e tempo libero per shopping e passeggiate dentro le mura antiche della città. Cena in un ristorante locale a Khiva e pernottamento. 

9° giorno : VOLO INTERNAZIONALE URGENCH-ITALIA 
Al mattino trasferimento all’aeroporto internazionale di Urgench per il rientro in Italia.
 
Foto

Proceed Booking