Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Birth Date*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Already a member?

Login
3408165071 infomangotour@gmail.com

Bretagna e Normandia

0
TERMINATO
Da785€
TERMINATO
Da785€
Il tuo nome*
La tua Email*
Il tuo messaggio*
* Accetto i termini e condizioni e policy sulla privacy del sito
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step
Save To Wish List

Adding item to wishlist requires an account

616
Data: 29/05/2024

Date del viaggio

29 maggio – 3 giugno

Quota di partecipazione (Minimo 6 partecipanti)

785 €

La quota comprende: viaggio in bus gran turismo, nostro assistente, 5 pernottamenti, tutte le colazioni e tutte le cene, tutti gli spostamenti come da programma, assicurazione medica.
La quota non comprende: Mance, pasti e bevande ed extra di carattere personale.
Spese aggiuntive: Quota iscrizione € 50, quota assicurazione € 40, supplemento singola € 225.
 
Descrizione

Entrambe bagnate dalla Manica nell’area nord-ovest della Francia, Bretagna e Normandia sono regioni dalla lunga storia plasmate dal tempo e dalla natura. Alternano infatti scenografiche zone costiere, immense distese pianeggianti e antichi centri urbani ora rimasti immutati negli anni, ora completamente ricostruiti dopo i danni della Seconda Guerra Mondiale.
Capaci di ispirare artisti come Paul Gauguin e Claude Monet, queste terre incantano il visitatore anche per il loro immenso patrimonio architettonico. Visitarle significa muoversi in libertà tra i resti dell’Antica Roma, le imponenti costruzioni gotiche medievali, le tipiche case a graticcio e gli esperimenti costruttivi d’autore più recenti. Un viaggio molto vario che porta alla scoperta di cantine, cattedrali, paesaggi selvaggi, spiagge, casette colorate, maree e castelli.  Cattedrali gotiche, scogliere a picco sul mare, città medievali e i luoghi storici più suggestivi…questa è la Francia, fra natura, arte e storia. Un assaggio di Borgogna, il paese circondato da vigneti, e della Normandia , culla degli impressionisti, che rimasero incantati dalle sue incredibili scogliere di gesso. Un viaggio che invita a vivere un’esperienza indimenticabile, a scoprire una terra unica, con un patrimonio architettonico, culturale e naturale incredibilmente ricco: sul lato della Manica, la costa di alabastro e le sue valli, la costa Fleurie e le località balneari della Belle-Epoque, mentre sulla costa di madreperla, si trovano le spiagge dello sbarco e i luoghi della Seconda Guerra Mondiale. La parte interna, invece, caratterizzata da una verde campagna bucolica, è punteggiata da villaggi con i cottage dal tetto di paglia e da meravigliose città medievali con i loro centri storici e le imponenti costruzioni gotiche. 

 

ITINERARIO
Foto
1°giorno :  TORINO – BOURGES 
Partenza in minibus in direzione della Francia. Soste lungo il percorso per brevi visite. A Bourges sorge la splendida Cattedrale Gotica di Saint-Étienne patrimonio UNESCO: assieme a Notre-Dame de Paris e a Chartres, è tra le più spettacolari cattedrali gotiche di Francia e incanta con le sue vetrate finemente decorate. Arrivo in hotel a Bourges in tempo utile per la sistemazione nelle camere riservate, la cena in ristorante e il pernottamento. 
2° giorno : BOURGES – RENNES
Colazione in hotel e giornata dedicata alla scoperta della Bretagna.  Partenza direzione Rennes con soste lungo il percorso : sede del Parlamento della Bretagna, ha un centro storico molto curato e la maggior concentrazione di case a graticcio di tutta la regione: se ne contano quasi 300, una più bella dell’altra. Spiccano anche la cattedrale di Saint Pierre, i cui interni in marmo sono un vero tocco di colore rispetto al granito utilizzato nella maggior parte degli edifici, e la piazza del municipio. Proseguimento per Dinan, un bellissimo paesino medievale arroccato sopra il fiume Rance. Il suo centro storico è talmente bello che è considerato uno dei più incantevoli di tutta la Francia settentrionale. Rientro in hotel per cena e pernottamento.
3° giorno : PLOUMANAC’ H –  ST.MALO – MONT SAINT MICHEL 
Partenza di buon mattino e colazione lungo il percorso verso l’incantevole Costa di smeraldo, da dove se il cielo è limpido è possibile scorgere all’orizzonte le isole Anglo-normanne. : visita alla spiaggia di Ploumanac’h per una vista quasi irreale delle sue scogliere di granito rosa, imponenti massicci rocciosi scolpiti dal mare e dal vento. Proseguimento per St. Malo, città costiera fortificata il cui porto si affaccia sul Canale della Manica. Dopo una breve passeggiata nel suo centro storico, dove bastioni e vicoli ricordano l’epoca d’oro della città mercantile tra il XVII e il XVIII secolo, proseguimento per Mont Saint Michel. L’isolotto roccioso sorge al centro dell’omonima baia famosa per le sue maree, simbolo della Normandia, con l’abbazia benedettina, capolavoro dell’arte gotica e gli splendidi edifici storici dichiarati Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO. Rientro in hotel per la cena e il pernottamento.
4° giorno : BAYEUX – OUISTREHAM – CAEN 
Partenza di buon ora e colazione lungo il percorso. Giornata dedicata alla storia. Dichiarata Patrimonio Unesco, la cittadina di Bayeux è famosa per il suo strepitoso arazzo medievale, che racconta un pezzo di storia della Normandia. Bayeux è stata miracolosamente risparmiata dalla distruzione dei bombardamenti durante la Seconda Guerra Mondiale: conserva intatto tutto il fascino antico con le sue vie medievali, i canali con i mulini, le chiese e la sorprendente assenza di periferie e zone industriali. Il D-Day, da tutti conosciuto come lo sbarco del 6 giugno 1944, è tra le date storiche memorabili. Con un’operazione militare senza precedenti, le forze alleate americane, canadesi e britanniche si unirono in un’offensiva congiunta e coordinata, per liberare l’Europa dall’invasione nazista. Il teatro di questo attacco fu il tratto di costa che va da Cherbourg e Ouistreham, dove venne consumata una delle battaglie più cruente e feroci della storia. L’attacco era stato progettato per coprire tutto il litorale della Normandia, diviso in settori, lungo le sue 5 grandi spiagge. La notte del 6 giugno 1944 infatti, le truppe alleate sbarcarono ognuna in uno specifico settore: gli americani a Utah Beach e Omaha Beach, i britannici arrivarono a Gold Beach e Sword Beach, mentre i canadesi sbarcarono a Juno Beach. Tutto questo tratto di splendida costa chiamato Côte de Nacre, ovvero di madreperla, è completamente disseminato di campi di battaglia, crateri lasciati dai bombardamenti, cimiteri e musei di guerra, a testimoniare l’orrore che si è consumato in questi luoghi. Ammirando il panorama, oggi muto custode dei ricordi, sembra quasi impossibile che si sia consumata una simile tragedia umana e necessita anche una preparazione a questo notevole impatto psicologico. 
Immortalato nel film di Steven Spielberg Salvate il soldato Ryan, vedremo anche l’immenso cimitero immerso nel silenzio, che rende solo in parte l’idea dell’immane tragedia che si è consumata nelle spiagge di Omaha Beach. File infinite di croci bianche, ben 9386, ricordano le tante vittime americane che hanno perso la vita in questi lidi, oltre ai 1557 soldati dispersi. Non sarà un caso vedere aggirarsi fra le fila non solo turisti, ma anche veterani e familiari delle vittime alla ricerca del proprio caro, da piangere e ricordare. A custodire questo luogo di sommessa tristezza, un imponente monumento commemorativo a forma di semicerchio, che è stato dedicato ai soldati scomparsi. Per comprendere appieno l’inferno di quella notte, occorre recarsi in un altro luogo spettrale, letteralmente disseminato di immensi crateri, dove caddero le bombe lanciate dagli alleati. La notte del 6 giugno tirava un vento molto forte che rallentò e ostacolò le operazioni di lancio. I 225 ranger canadesi, che dovevano essere paracadutati su Juno Beach, a causa della scarsa visibilità, vennero sganciati in questo punto per errore e furono costretti a scalare le scogliere alte 30 metri sotto il fuoco nemico: quando riuscirono a impossessarsi delle casematte e del comando tedesco ne erano rimasti in vita solamente 90. Potrete camminare lungo le fortificazioni ma non avvicinarvi alle scogliere, in quanto l’erosione le ha rese particolarmente pericolose. Sosta a Caen, vivace cittadina universitaria dall’atmosfera rilassata, che conserva imponenti abbazie miracolosamente rimaste intatte dopo i bombardamenti della seconda guerra mondiale. 
Rientro in hotel per la cena e il pernottamento. 
5° giorno : CHARTRES -TROYES – BEAUNE
Colazione in hotel con sosta A Chartres , una città ricca di antichi edifici e parchi che si affacciano tranquilli sulle rive del fiume Eure: con i vicoli lastricati della centro storico medievale, le colorate case a graticcio, la colossale cattedrale gotica che si accende con lo spettacolo di suoni e luci serale, i negozi di antiquariato e i numerosi caffè, diventa una tappa obbligata. Proseguimento per la città medievale di Troyes, che sembra uscita da un libro di favole. Grazie alla presenza di un patrimonio storico, culturale e naturalistico estremamente ricco. Ed oltre ad essere una splendida città da visitare, è anche una meta imperdibile per gli amanti dello shopping. Proseguimento per Beaune, sistemazione in hotel , cena e pernottamento. 
6° giorno: BEAUNE – SAINT JEAN DE MAURIENNE – TORINO
Colazione in hotel e partenza per Baune, che , circondata da antichi bastioni, viene considerata la “capitale” dei Vini di Borgogna. Il centro storico è un vero e proprio gioiello architettonico: palazzi rinascimentali, case a graticcio e incantevoli piazze circondate da alberi e panchine in cui rilassarsi e osservare l’andirivieni multicolore dei passanti. L’Hôtel-Dieu o Hospices de Beaune è la principale architettura storica della città di Beaune, affacciato su Place Carnot. Si tratta di un palazzo unico nel suo genere in stile tardo-gotico perfettamente conservato dal Medioevo. Ripartenza per Torino e lungo il viaggio di rientro, fermata a Saint-Jean-de-Maurienne dove Opinel dal 1890 fa della coltelleria un’arte di vivere. Quasi 700 m² sono dedicati alla storia del celebre coltello savoiardo inventato da Joseph Opinel. Attraverso esposizioni permanenti e temporanee, piccola e breve visita al museo per scoprire i grandi eventi che hanno contribuito a rendere questo marchio quello che è oggi. Rientro in Italia in tarda serata.
 

Proceed Booking